Racconti di Viaggio


Racconti, lettere, stupidaggini che hanno per tema un viaggio, un posto, una situazione o un ricordo.

Sieti liberi di mandarmi i vostri testi che saro' contento di pubblicare su Venticinquemilamiglia.
Per commentare invece i racconti scritti dagli altri, usate il forum oppure il Muro dei Graffiti.
I Racconti
 I racconti di Muttley  Racconti scritti da voi




vuoi inserire un tuo racconto?...clicca qui!

Tutti gli scogli del mondo
(Prickly Bay, 24 Aprile, by Carlo)
Dalla parte di Nemo
(14 Marzo, by Paola Lancia)
A Lady in reed
(Grenada, 6 Marzo, by Carlo)
Mistero ai caraibi
(Caraibi, 6 Marzo, by Carlo)
Capre e capricorni
(Mindelo, 6 Marzo, by Carlo)
Le due città
(Capoverde, 6 Marzo, by Carlo)
Diario di viaggio 3
(6 Marzo, by Carlo)
Diario di viaggio 2
(6 Marzo, by Carlo)
Diario di viaggio 1
(Capoverde, 6 Marzo, by Carlo)
Il Diario di Bordo di Aquileia
(Aquileia, 3 Dicembre, by Spartaco Ippolitoni)
Un cambio di vento
(Mahon ,Ibiza,isole Baleari, 2 Dicembre, by Carlo Farina)
La triste storia di un parabordo
(Tariffa, 2 Dicembre, by Carlo Farina)
Corri Carlo corri,corri nella nebbia
(Lanzarote, 2 Dicembre, by Carlo Farina)
L'uccello, Carlo e l'avventura
(Fuerteventura, 2 Dicembre, by Carlo Farina)
Tomani rrisparmien !
(Fuerteventura, 2 Dicembre, by Carlo farina)
Raggi Gamma nella notte alle porte di Tanneuser
(Gran Canaria, 2 Dicembre, by Carlo Farina)
Un grande maschio invertito
(Gran Canaria, 2 Dicembre, by Carlo Farina)
Sola nel blu
(19 Settembre, by Paola Lancia)
Once we were Cannibals (dalla parte dei cannibali)
(5 Settembre, by Carlo)
Cotti e mangiati
(1 Settembre, by Carlo Farina)
Zeta l'orgia di scrivere
(1 Dicembre, by Carlo)
Giriamo in tondo
(1 Dicembre, by Carlo)
Domani
(1 Dicembre, by Carlo )
Tornati
(7 Settembre, by Giancarlo Albani)
Essere soli...
(23 Agosto, by Giorgio Basile)
Un uomo ferito
(19 Agosto, by Carlo)
Discussione concitata
(19 Agosto, by Carlo)
Gaetano piuttosto varano
(12 Agosto, by Carlo)
Un viaggio da ricordare
(3 Agosto, by Laura D.)
I fidanzatini del Cairo
(29 Luglio, by Giorgio Basile)
Fra le onde dell'oceano
(11 Maggio, by Sandro da Monteveglio)
Dai che ce la fai!
(9 Maggio, by Enzo Mazza)
Dieci piccoli indiani in crociera.
(29 Aprile, by Carlo)
www. venticinque…..
(Panama, 29 Aprile, by Carlo)
Ricomincio da tre
(Navigazione, 29 Aprile, by Carlo)
Muore un papa
(Navigazione, 29 Aprile, by Carlo)
Pollice verso
(Galapagos, 29 Aprile, by Carlo)
Notte di luna
(29 Aprile, by Carlo)
Ma che bello
(26 Aprile, by Marziagigibetta)
Con i telefoni che impazzano...
(25 Aprile, by Roberta)
Storia di Cartagena: Una tranquilla serata in America (2/3)
(Cartagena, 19 Aprile, by Carlo)
Paro de buses
(Colon, 19 Aprile, by Carlo)
Storia di Cartagena: L'attacco (1/3)
(Cartagena, 19 Aprile, by Carlo)
Storia di Cartagena: Serata Caraibica (3/3)
(Cartagena, 19 Aprile, by Carlo)
Vita da Kuna
(San Blas, 19 Aprile, by Carlo)
Ma sono tue davvero?
(San Blas, 19 Aprile, by Carlo)
Quanto Tempo?
(15 Aprile, by Bimba)
Biografie
(Cartagena, 4 Aprile, by Carlo)
Spartaco e il Capitano
(Cartagena, 2 Aprile, by Carlo)
Prigionieri...
(Cartagena, 2 Aprile, by Carlo)
Achab e il bullone bianco
(Cartagena, 2 Aprile, by Carlo)
Il merluzzo
(Navigazione, 2 Aprile, by Carlo)
Alla ricerca del pennello giallo
(Cartagena, 30 Marzo, by Carlo)
Diver's Paradise
(Bonaire, 30 Marzo, by Carlo)
Pirati
(Navigazione, 30 Marzo, by Carlo)
Ritorno a casa
(Bonaire, 30 Marzo, by Carlo)
Piedi e Crociere
(Los Roques, 22 Marzo, by Carlo)
Gita a Los Roques
(Los Roques, 22 Marzo, by Carlo)
Amazzonia
(Orinoco, 15 Marzo, by Bruno e Denis)
Accessi..........
(Margarita, 14 Marzo, by Carlo)
Carnaroli a Sulawesi
(Margarita, 14 Marzo, by Carlo)
L'innominabile
(Margarita, 14 Marzo, by Carlo)
Presenze...
(Union Island, 11 Marzo, by Carlo)
Predatori assoluti
(Los Testigos, 11 Marzo, by Carlo)
Conversazione VHF
(Un mare qualsiasi, 11 Marzo, by Miriam)
Truffe e simili
(Margarita, 11 Marzo, by Carlo)
La maledizione dei pirati della luna nuova
(Grenada, 2 Marzo, by Carlo)
Il Grande Fratello
(Grenada, 2 Marzo, by Carlo)
L'ormeggio
(Grenada, 28 Febbraio, by Carlo)
Uomini e topi
(Traversata, 22 Febbraio, by Carlo)
Sbileng
(Traversata, 22 Febbraio, by Carlo)
Il giorno rubato
(Traversata, 22 Febbraio, by Carlo)
Carnevale a Tenerife
(Tenerife, 5 Febbraio, by Carlo)
Cartolina a un'amica
(Las Palmas, 31 Gennaio, by Carlo)
La Pastotta
(Navigazione, 31 Gennaio, by Carlo)
Noi e gli altri
(Navigazione, 28 Gennaio, by Carlo)
Gennaker
(Navigazione, 28 Gennaio, by Carlo)
Parla come magni
(Navigazione, 28 Gennaio, by Carlo)
Le Colonne d'Ercole
(Gibilterra, 28 Gennaio, by Carlo)
Clandestini senza visto
(Algeri, 15 Gennaio, by Carlo)
Tutto come previsto
(Algeri, 13 Gennaio, by Carlo)
Giro del mondo a vela
(Fiumicino, 12 Gennaio, by Carlo)
 I fidanzatini del Cairo
 by Giorgio Basile
data: 29/07/2005 
luogo:  

I fidanzatini del Cairo




Ieri era Martedi (21 Ottobre 2003) e nel tardo pomeriggio ero andato in una gioielleria del Cairo molto ben fornita perche' Hanan doveva acquistare un oggettino.

La zona del Cairo dove si trova la gioielleria e' molto popolosa e di medio livello. Vi si puo' trovare gente povera e gente della piccola borghesia,volendo fare un paragone potremmo dire un quartiere come puo' essere S.Giovanni a Roma.



Come quasi tutti i negozi del Cairo, davanti ai banconi di vendita , si trovavano varie poltroncine e tavolinetti dove , come e' usanza , i clienti vengono invitati a sedersi e come prima cosa..... viene loro offerto caffe', the' , Coca-Cola o Seven-up.

A noi Europei sembra una cosa strana, abituati come siamo a entrare frettolosamente in un negozio ed essere altrettanto frettolosamente (e molte volte anche ..... scortesemente) serviti, ma al Cairo sembrerebbe una grande scortesia non ricevere un cliente offrendogli come prima cosa qualche cosa da bere .Non bisogna assolutamente pensare che questo poi possa farci sentire obbligati a comprare qualche cosa....assolutamente no...anche se non compreremo nulla saremo stati comunque i ben accetti.



Dicevo, mentre Hanan era seduta su una delle poltroncine e stava osservando quello che il commesso le mostrava, io ero seduto d' angolo rispetto a lei e la mia visuale era rivolta verso l'entrata del negozio e verso un'altro bancone con davanti una sola poltroncina (in quel momento vuota)ed un tavolinetto.

Mentre ero li, un po' distratto, vedo entrare dalla porta del negozio una giovane coppia....Lei una ragazza snella di non piu' di 18 anni e Lui un bellissimo ragazzo alto e slanciato con un viso molto bello ed un'espressione sorridente ...direi di piu'... un'espressione solare....pulita di ragazzo buono e per bene !

La ragazza era vestita in modo direi quasi dimesso......aveva uno di quei vestiti che portano le donne velate .Infatti il vestito (tutto un pezzo tipo camicione)era di un anonimo grigio (direi esattamente quel grigio dei vestiti di alcune suore in Italia) e le arrivava fino a terra . Ai piedi aveva un paio di quei sandali che da noi in Italia usano i "pellegrini" con un paio di calzini color marrone.....che certo, visti con occhio critico,erano un pugno in occhio.......!

I capelli erano velati ed il velo, incorniciando tutto il viso, metteva ancora di piu' in risalto una faccina pulita e timida che faceva tenerezza....!

Non si poteva certo definire una bella ragazza.....forse decisamente anonima , ma quella sua aria timida e innocente e quel guardare per terra mi avevano colpito subito.Nelle rare volte in cui sollevava lo sguardo da terra si potevano notare due occhi belli e grandi che tradivano una grande gioia...!



Lui,come detto, era veramente un bel ragazzo...un sorriso sempre accennato sul volto...ed un'aria di bravo ragazzo....di quelli che oggi si vedono ormai raramente.

Anche lui era vestito in modo molto anonimo.....un paio di pantaloni scuri ed una camicetta senza maniche di colore giallino.



Datosi che c'era una sola poltroncina davanti al bancone, Lui fa accomodare lei e poi le si mette dietro.

Ovviamente parlano in arabo con il commesso ed io riesco solo a capire che desiderano acquistare un anello di fidanzamento....non poteva essere altrimenti...penso io...!

Il commesso si alza , apre la cassaforte e ritorna con un fagotto di carta bianca (certo piu' adatto a contenere un kilo di sardine comprate al mercato rionale.....) e ....lo posa sul tavolinetto davanti alla ragazza e lo apre....!Ci saranno stati piu' di 200 anellini di fidanzamento buttati li alla rinfusa.... tutti molto modesti ....direi ad occhio e croce tutti compresi in un valore tra 300 e 500 pound ( diciamo da 40 a 70 euro...).

Quando il commesso...apre il fagotto.....io,dopo averne notato il contenuto, guardo in faccia la ragazza (non era distante piu' di 1 metro e mezzo...) e mi accorgo che e' impallidita in un modo da farmi temere un immediato svenimento...... !Il ragazzo stando dietro di lei ...le posa una mano affettuosa sulla spalla che la rincuora un po' e comprendo che le chiede di sceglierne uno....!

Lei....rispondendo sottovoce...gli dice...."Come faccio sono tutti cosi' belli.....!"



La ragazza fino a quel momento aveva tenuto le mani intrecciate in grembo, quasi serrate, ...segno di una grande tensione interna dovuta all'emozione(chissa' quante volte fra di loro....avevano sognato e desiderato questo momento...!). All'invito del suo ragazzo a sceglierne uno...la vedo esitare e...fare un vero sforzo per separare le mani intrecciate.....!

Alla fine ...la mano destra si muove...... tremando come una foglia....e va a prendere il primo anello che le capita.....! Guardandola in faccia per un attimo ...vedo i suoi occhi fissi e imbambolati...come se fosse in una vera trance ipnotica....e comprendo immediatamente che ha scelto il primo anello che le sue dita hanno toccato non essendo in grado,per l'emozione, di fare una scelta davvero cosciente...!

Poi .....cerca disperatamente di provarselo al dito...ma la sua mano trema in un modo incredibile.....tanto che alla fine, il ragazzo si sposta al suo lato....e visibilmente emozionato anche lui....gli infila l'anello al dito....!

Riguardando in faccia la ragazza mi accorgo che e' sul punto di piangere.....ed allora io , facendomi coraggio, riesco solo a dire...."Mabruk" che in arabo significa "Auguri... felicitazioni "... !

Loro mi guardano.....e tutti rossi in volto.....mi rispondono..."Merci'"( al Cairo di usa anche dire "merci' alla francese per dire grazie...!).



Avrei voluto dire mille cose in quel momento.....avrei voluto ringraziarli per quel meraviglioso momento che mi avevano fatto vivere e che mi fa accapponare la pelle per l'emozione al solo ripensarlo...!Purtroppo..il mio arabo...non mi ha consentito di esprimere loro tutta l'emozione che avevo provato......avrei voluto augurare loro una vita felice ...immensamente felice come quella che le persone cosi' meritano e purtroppo quasi sempre non hanno.....!Avrei voluto dire loro che una scena cosi' io l'avevo vista forse solo in qualche vecchissimo film......!Avrei insomma desiderato aprire il mio cuore e spiegare perche' mi sentivo cosi' vicino a loro.... avrei voluto dopo tutte le spiegazioni del caso.....offrire io il prezzo di quell'anellino.....!Giuro era quello che avrei desiderato fare.....purtroppo il mio arabo non mi permetteva certo delle spiegazioni e dei discorsi cosi' profondi....e la mia paura era che forse non comprendendo la mia emozione ....si sarebbero offesi....e questo sarebbe stata una ben triste conclusione per una scena cosi' bella e commovente...!



A quel punto ,avendo Hanan acquistato quello che doveva, siamo usciti dal negozio......ed io rivolgendomi ancora una volta a loro sono stato solo in grado di dir loro ancora una volta :" Mabruk..!".



Purtroppo....loro non sapranno mai.....tutto quello che ho provato in quei minuti e che ancora provo ora....e questo e' veramente la cosa che mi dispiace in tutto questo bellissimo avvenimento di cui sono stato partecipe.



Fin qui i fatti .....esattamente come li ho visti ...cosi' ho cercato di tradurli in parole...scrupolosamente cercando di trasmettere un'immagine fotografica ...il piu' fedele possibile a quello a cui avevo assistito....!



Ora vorrei cercare di immaginare quello che e' accaduto dopo che io sono uscito dal negozio e quello che accadra' in un prossimo futuro....!

Dopo un'esperienza al Cairo di moltissimi anni, posso senz'altro affermare che quanto descrivero', come frutto della mia immaginazione, sara' comunque esatto al 95%.



Quindi posso affermare :



-Quando hanno dovuto pagare l'anellino, lui avra' tirato fuori dalla tasca un mazzettino di banconote da 1 e da 5 pound, tutte accuratamente ripieghate ed incartate, frutto di anni di risparmi.



-Si sposeranno entro un anno .



-Fino al giorno del matrimonio si scambieranno forse un furtivo bacio...niente di piu'...!



-Dopo il matrimonio andranno a vivere in una stanza a loro riservata nella casa della famiglia di lui o in quella di lei.(Una stanza che si e' liberata forse perche' uno dei famigliari anziani e' deceduto)



-Durante questo anno acquisteranno la camera da letto (forse usata)e un po' di biancheria.



-Il loro "ricevimento"di nozze sara' fatto "in strada".

Infatti al Cairo solo i ricchi (diciamo un 5% della popolazione)fanno il ricevimento e il pranzo di nozze in qualche grande albergo.Tutti gli altri chiamano una delle ditte che si occupano di matrimoni e di funerali.Queste ditte recintano con dei teli rossi fissati a dei pali un angolo di strada e li si svolge il matrimonio o il funerale.

Nel loro matrimonio la ditta verra' incaricata anche di offrire agli invitati caffe', the' e Coca Cola..Ci saranno forse anche dei pasticcini.(E' la stessa identica cosa per il funerale.....!)

Se saranno fortunati , avranno anche un paio di ore di musica strombazzata alla bene e meglio da un orchestrina improvvisata di 3 o 4 elementi.

Durante tutto il ricevimento, loro saranno seduti su due poltrone ed avranno davanti a loro un vaso.In questo vaso i famigliari,i parenti e gli amici depositeranno delle piccole somme di denaro che rappresentano i loro dono di nozze.



-Trascorreranno, se sono fortunati, la prima notte di nozze di un albergo (certo non un cinque stelle) del Cairo ed essendosi sicuramente sposati di giovedi sera avranno...... a loro completa disposizione tutta la giornata del venerdi (il giorno di riposo per i mussulmani)



-Il Venerdi sera andranno nella loro stanza e dal giorno dopo ri-iniziera' la vita normale per tutti e due...!!

Niente altro....assolutamente niente altro......!



-Sono certo che saranno felici.......molto felici perche' : "La felicita' non e' certamente in relazione all' "AVERE " ma all' "ESSERE ".....!!!



La realta' e' come un quadro di cui sono tracciate solo le linee de contorni....

Tutto dipende poi da come lo coloriamo con i nostri sentimenti ed emozioni e con la nostra intelligenza, sensibilita' e fantasia...!

Ed e' per questo che una medesima realta' puo' a noi apparire meravigliosa e incantevole o triste e commovente mentre per altri e' assolutamente indifferente...!



Guardare e' una cosa,

vedere cio' che si guarda ne e' un'altra,

comprendere cio' che si vede ne e' una terza,

imparare da cio' che si comprende e' ancora un'altra cosa,

ma, agire secondo quello che si impara e' cio che veramente conta.



© 2004 Venticinquemilamiglia. Tutti i diritti riservati.